L’Italia è avvisata: Spagna e Croazia sono già in forma Europeo. In attesa dell’amichevole di stasera degli azzurri contro la Bosnia Erzegovina, le avversarie della nazionale di Spalletti nel Gruppo B hanno dimostrato di essere in gran spolvero per l’inizio della rassegna in Germania.

Manita Spagna: Irlanda del Nord travolta dalla Furie Rosse Anche la Croazia sta bene: al tappeto il Portogallo Le altre amichevoli: super Lukaku trascina il Belgio

Manita Spagna: Irlanda del Nord travolta dalla Furie Rosse

La Spagna parte male e dopo meno di 2 minuti è già sotto per il gol realizzato da Ballard. Poi, però, emerge con ferocia tutta la forza della selezione allenata da Luis de la Fuente che asfalta gli avversari sotto una pioggia di reti. Dal 12′ al 35′ la Roja segna quattro volte: due le marcature che portano la firma di Pedri. Ma c’è gloria anche per Morata e per il centrocampista ex Napoli Fabian Ruiz. Nella ripresa girandola di cambi: è Oyarzabal a fissare il risultato sul 5-1. I cinque squilli della Spagna raffigurano un chiaro messaggio alle avversarie: le Furie Rosse sono pronte a sferrare l’assalto al trofeo dopo aver conquistato la Nations League.

Anche la Croazia sta bene: al tappeto il Portogallo

Se la Spagna vola, la Croazia non è da meno. E infatti i biancorossi hanno mandato al tappeto il Portogallo per la prima volta nella loro storia. Alla selezione di Dalic bastano otto minuti per sbloccare il match con il rigore realizzato dall’eterno Modric concesso per fallo di Vitinha su Kovacic. I cambi effettuati a inizio ripresa da Martinez sortiscono gli effetti sperati e i lusitani pareggiano con Jota, ma al 56′ la Croazia chiude la partita con il gol 2-1 della vecchia conoscenza del calcio italiano Budimir, abile a insaccare dopo la traversa centrata dall’atalantino Pasalic. Assente illustre dell’amichevole Cristiano Ronaldo, rimasto in panchina poiché aggregatosi soltanto ieri al resto della truppa.

Le altre amichevoli: super Lukaku trascina il Belgio

Romelu Lukaku è uno degli attaccanti più chiacchierati delle ultime settimane. Conte lo vuole al Napoli, ma c’è anche il Milan sulle sue tracce, senza dimenticare le sirene arabe. Ma evidentemente le voci di mercato non turbano Big Rom, protagonista con una doppietta nel 3-0 che il Belgio ha rifilato al Lussemburgo. L’Ungheria di Marco Rossi ne fa 3 a Israele: si decide tutto nei primi 22′ con la rete di Sallai e la doppietta di Varga. La Slovenia non va oltre l’1-1 con la Bulgaria, mentre la Serbia annienta la Svezia (3-0) con i gol dell’ex Lazio Milinkovic-Savic, Mitrovic e Tadic. Tris della Danimarca alla Norvegia, a cui non basta il sigillo del solito Haaland. Finisce 1-1 tra Svizzera e Austria.