Alla vigilia del ritorno dei quarti di Europa League tra Roma e Milan Rafa Leao ammette di non aver giocato ai suoi livelli nella gara di andata e spiega di aspettarsi di più da sé stesso, poi svela un retroscena legato al rapporto con Paulo Dybala. Stefano Pioli, invece, afferma di nutrire fiducia nella rimonta dei rossoneri.

Roma-Milan: Leao fa autocritica per l’andata Roma-Milan, Leao indifferente alle critiche Roma-Milan, Leao e il retroscena del dialogo con Dybala Roma-Milan, Pioli difende Leao

Roma-Milan: Leao fa autocritica per l’andata

Domani all’Olimpico c’è Roma-Milan, gara di ritorno dei quarti di Europa League: all’andata i giallorossi si imposero per 1-0 in una partita segnata dalla pessima prestazione di Rafa Leao tra i rossoneri. In conferenza stampa il portoghese ha fatto mea culpa, mostrandosi fiducioso per l’incontro di domani. “Tutti noi, anche io, non abbiamo fatto bene all’andata e abbiamo perso – ha dichiarato Leao -. Ma abbiamo ritrovato fiducia a Reggio Emilia, perché abbiamo dimostrato energia, non ci siamo arresi. Dopo il Sassuolo siamo stati tutti insieme nello spogliatoio, abbiamo parlato: sappiamo l’importanza di questa partita. Ora abbiamo due partite che sono molto importanti per questa stagione“.

Roma-Milan, Leao indifferente alle critiche

Leao ha poi continuato l’autocritica sulla partita di andata, ma al tempo stesso ha spiegato di aver sviluppato una corazza per difendersi dalle critiche. “Sono rimasto deluso perché all’andata potevo fare di più, non perché non ci ho provato – le sue parole -. Poi ci sono partite che ci sei e non ci sei, così si cresce”. “Io ragiono con le sfide, poi sei al Milan: le critiche ci sono – ha poi aggiunto -. Se siamo qua è perché abbiamo qualità, ma la pressione che abbiamo su è buona”. E a chi gli ha fatto notare che le sue parole sembrano quelle di un leader, Leao ha risposto così: “Poteva esserci qualcun altro qui, ma sì: io voglio essere leader non qui, ma sul campo”.

Roma-Milan, Leao e il retroscena del dialogo con Dybala

Leao confida poi ai giornalisti un retroscena legato al rapporto con Paulo Dybala e a un episodio accaduto nel match di andata. “Secondo me Dybala è fortissimo – le parole di Leao -, mi piace, mi dà la gioia nel vederlo, fa cose diverse: nel calcio moderno ci sono pochi giocatori che fanno cose diverse. Dopo la partita mi ha parlato, mi ha dato dei consigli, ho un bel rapporto con lui. Siamo tutti e due forti”.

Roma-Milan, Pioli difende Leao

In conferenza Leao ha poi incassato la fiducia di Stefano Pioli. “Lui sa anche prendersi le sue responsabilità – ha dichiarato il tecnico del Milan -, mantiene sempre la serenità, va sottolineato comunque che vinciamo e perdiamo di squadra, domani sera possiamo essere in grado di fare una grande partita. Il Milan non è che deve vincere, il Milan può vincere perché ha mentalità, può giocare bene e ha talento oltre che carattere. Nella singola partita, contro una squadra che sta bene, possiamo battere chiunque”.

Quanto alla gara di andata, Pioli ha spiegato che “La Roma, come ha detto Rafa, è stata più brava nei dettagli. Se facciamo meglio tante piccole cose possiamo fare la differenza. Cosa ho detto alla squadra? Cose molto semplici, è una vigilia da godersi ma loro sono abituati a partite così importanti”.