Riesce ancora a superarsi, Sofia Raffaeli nelle finali per attrezzo individuali del 40mo Campionato Europeo di Ritmica a Budapest. E lo fa, come le riesce meglio, dopo aver centrato dei risultati incredibili che l’hanno resa la migliore azzurra e tra le atlete di vertice a livello internazionale.

Raffaeli: palmares da Regina d’Europa Le dichiarazioni di Sofia Raffaeli Le Farfalle azzurre in cima all’Europa

Raffaeli: palmares da Regina d’Europa

Detentrice di quattro medaglie d’oro continentali di specialità vinte a Tel Aviv 2022 (cerchio e clavette) e Baku 2023 (palla e clavette), ha aggiunto al proprio palmares un altro titolo, sempre alla palla, mancando di pochissimo il trionfo al nastro.

Raffaeli aveva già conquistato la medaglia d’argento nell’all around e nel team ranking, è riuscita a centrare l’oro con la palla mantenendo il titolo continentale conquistato lo scorso anno. L’agente delle Fiamme Oro della Polizia di Stato con 35.350 punti è finita davanti all’ungherese Fanni Pigniczki, seconda con 34.850 e all’israeliana Daniela Munits, terza con il personale di 34.250.

Al nastro, Raffaeli con 33.950 punti si è garantita l’argento alle spalle della tedesca Darja Varfolomeev (34.400) che resta sul tetto d’Europa.

Sofia con la medaglia d’oro al collo

Le dichiarazioni di Sofia Raffaeli

“Sono contenta per i due attrezzi in cui ho preso medaglia – ha dichiarato Raffaeli -. Purtroppo gli errori ci sono perché è il quarto giorno di gara su tutti gli attrezzi e la concentrazione si perde un po’. Dopo gli errori sono riuscita a mantenere la sicurezza. Adesso studierò qualche nuovo elemento da inserire negli esercizi per migliorare le note di partenza in vista non solo di Parigi ma anche per la Coppa del mondo di Milano”.

Le Farfalle azzurre in cima all’Europa

L’Italia della ritmica ha concluso la 40esima edizione del Campionato europeo di Budapest – il prossimo anno sarà la prima volta per la capitale estone Tallinn – con sette medaglie, due d’oro e cinque d’argento.

Nella giornata conclusiva l’Inno di Mameli all’interno della ‘Papp Làszlo’ Sportarèna’ della capitale ungherese è risuonato due volte. Merito di Sofia Raffaeli, oro alla palla, e delle meravigliose Farfalle nei 5 cerchi.