Al di là della vittoria di Charles Leclerc e della Ferrari il Gran Premio di Monaco ha offerto davvero pochi, pochissimi spunti. Almeno i 78 giri in “processione” come li ha definiti Andrea Stella team principal della McLaren. Unico colpo di scena la foratura di Sainz e il botto di Perez con le Haas al giro 1. Per il resto a fare un po’ di claim sono stati i team radio, a Montecarlo più che altrove fonte di ispirazione e di interesse.

F1, Leclerc: gioia e lacrime per la vittoria, il team radio è virale Leclerc e il siparietto via radio con Bozzi: “Sei un maleducato” F1, Monaco soporifera, Verstappen come Angelina Mango: la noia!

F1, Leclerc: gioia e lacrime per la vittoria, il team radio è virale

La vittoria di Charles Leclerc a Monaco ha scatenato la gioia del pilota monegasco. L’ultimo giro è stato vissuto col fiato in gola da tutto il pubblico presente a Monaco ma in generale incollato davanti alla tv, a Maranello come nel resto d’Italia e nel mondo di fede ferrarista.

Da ieri pomeriggio riecheggiano le grida miste a commozione e lacrime di Leclerc una volta tagliato il traguardo che ha salutato la sua sesta vittoria in F1 che mancava da quasi due anni, la prima in assoluto tra le strade di casa. Ecco quello che Leclerc si è detto via radio col suo ingegnere di pista Byron Bozzi:

Bozzi: “L’abbiamo vinta! Finalmente!” Leclerc: “Si! Siiiii! Si! Si! Si!” Bozzi: “Sono fiero di te!” Leclerc: “Finalmente. Mamma mia. Penso sia la prima volta che….” Bozzi: “Piangi?” Leclerc: “Non lo so. Forse sì, boh. Mamma, ce l’abbiamo fatta. Finalmente”. Bozzi: “Sei a 31 punti da Max ora” […] Leclerc: “Ho bisogno di raffreddarmi un po’”. Bozzi: “Ci penseremo dopo con un po’ di champagne”. Leclerc: “Stasera sarà una grande sera”. Bozzi: “Penso che nessuno tornerà a casa”. Leclerc: “Vi conviene. Vi conviene restare”. [iol_placeholder type=”social_instagram” id=”C7cBR0fNHTE” max_width=”540px”/]

Leclerc e il siparietto via radio con Bozzi: “Sei un maleducato”

La gioia dilagante di Leclerc una volta vinto il Gran Premio di Monaco ha fatto passare un po’ in secondo piano quello che è successo durante il finale di gara e che ha visto sempre protagonista il pilota Ferrari in un team radio davvero esilarante col suo ingegnere di pista, Bozzi che peraltro lo è diventato da Imola dimostrando grande feeling con Charles.

Leclerc sfotte Bozzi sottolineando di avere del margine e chiede implicitamente se al muretto lo vogliono sapere ma l’ingegnere declina la proposta volendo preservare la Ferrari nel finale di gara evitando di forzare il ritmo e rischiare. La risposta di Leclerc è epica.

Leclerc: “Vuoi sapere il margine?” Bozzi: “No Charles, non ci interessa. Lo sappiamo”. Leclerc: “Hai detto di no, giusto?” Bozzi: “No. Non siamo interessati”. Leclerc: “Questo è maleducato”. Bozzi: “Scusa”.

F1, Monaco soporifera, Verstappen come Angelina Mango: la noia!

Domenica difficile per il campione del mondo che ha dovuto accontentarsi delle sesta posizione finendo non solo dietro Ferrari e McLaren ma anche dietro Russell nonostante il tentativo disperato di fare un pit stop nel finale, in sicurezza visto il vantaggio su Hamilton che aveva cambiato pure lui, tornando sotto con gomme nuove. Ma a Monaco non si passa, ancor di più con queste F1 a passo lungo e queste velocità. E allora Verstappen ad un certo punto si annoia e non lo nasconde con Lambiase suo ingegnere di pista:

Verstappen: “Ca**o, è davvero noioso, avrei dovuto portare il cuscino“ […] Verstappen: “La bandiera rossa ha completamente distrutto qualsiasi tipo di strategia, è stato davvero molto noioso“ [FINE GARA] Verstappen: “Vi siete addormentati?“. Christian Horner: “Sì, credo che l’unica macchina a fare un sorpasso sia stata Stroll”