Raffaele Palladino sarà il nuovo allenatore della Fiorentina. Manca ancora l’ufficialità, ma dopo due anni da protagonista a sorpresa con il Monza, l’ex attaccante tra le altre della Juventus si legherà fino al 2026 alla Viola di Rocco Commisso. La firma dovrebbe arrivare domani, 4 giugno.

Fiorentina pronta ad accogliere Palladino Palladino-Fiorentina, la firma martedì 4 giugno Dove allenerà Italiano Chi sarà il prossimo allenatore del Monza

Fiorentina pronta ad accogliere Palladino

Dopo l’addio di Vincenzo Italiano al termine del recupero vinto contro l’Atalanta, la Fiorentina è pronta a entrare nell’era di Raffaele Palladino. Decisione maturata già da tempo, il club viola ha rotto definitivamente gli indugi nel weekend appena trascorso e si prepara ad accogliere il tecnico che a Monza, da subentrato a un Giovanni Stroppa, è riuscito a salvare la matricola assoluta del massimo campionato con largo anticipo per due stagioni consecutive.

Palladino-Fiorentina, la firma martedì 4 giugno

Che cosa manca per Palladino alla Fiorentina? Praticamente nulla, si attende infatti solo l’ufficialità, ma la decisione è presa, la fumata bianca come se ci fosse già stata e il nuovo allenatore sbarcato a Firenze già venerdì scorso per l’incontro con la dirigenza andato in scena sabato 1° giugno e atto a limare gli ultimi dettagli. Oggi, l’ex attaccante della Juventus si è rivesto in città e, nelle prossime ore, si appresta ad apporre la propria firma su un contratto biennale, che lo porterà nella calda piazza toscana fino al 2026.

Dove allenerà Italiano

Ieri, domenica 2 giugno, Italiano ha diretto la Viola nell’ultimo allenamento, prima di salutare tutti e congedarsi da un’avventura che lo ha visto vivere l’ennesima stagione positiva, ancora una volta, però, intaccata dalla sconfitta in finale di Conference League contro l’Olympiacos. Débâcle che ha portato la dirigenza a optare definitivamente per il cambio.

Sfumato quasi certamente il Napoli dopo l’assalto di Aurelio De Laurentiis ad Antonio Conte, Il Mattino azzarda ora per Italiano l’opportunità Bologna, squadra orfana di Thiago Motta e pronta a giocarsi le sue chances nella nuova Champions League, ma il futuro del tecnico pare ancora tutto da scrivere.

Chi sarà il prossimo allenatore del Monza

E il Monza? Il destino dei brianzoli pare in bilico tra due nomi. Adriano Galliani starebbe, infatti, pensando di affidare la panchina della terza stagione consecutiva in A all’ex difensore del Milan e della Nazionale, Alessandro Nesta. L’alternativa, ma qui ci sarebbe da battere anche la concorrenza del Cagliari che ha salutato Claudio Ranieri, sembra essere Marco Baroni, fautore quest’anno di un vero e proprio miracolo con l’Hellas Verona.