Non sarà un impatto semplice per gli americani. Oaktree è diventata solo da poco meno di 48 ore proprietaria dell’Inter ma già si trova a fare i conti con una situazione piuttosto complicata. Tante le questioni da risolvere e se l’assetto societario non è cambiato con Marotta e Ausilio in plancia di comando, bisognerà dare un segnale molto forte anche sul fronte mercato e rinnovi per tenere la piazza tranquilla dopo la stagione dello scudetto.

Lautaro, l’agente: “In Italia giocatori che guadagnano di più” La preoccupazione dei tifosi nerazzurri Barella e Lautaro: le due spine di Oaktree

Lautaro, l’agente: “In Italia giocatori che guadagnano di più”

Il rinnovo di Lautaro Martinez è tutto tranne che un affare già scritto. Da mesi si parla del nuovo contratto da far firmare all’attaccante argentino ma oltre le parole le cose non sembrano ancora essere riuscite ad andare e le parole dell’agente a FcInterNews, Alejandro Camano, non aiutano di certo a rasserenare l’animo dei tifosi: “Il club ha da poco una nuova proprietà, quindi immagino che debbano sistemare delle situazioni interne. Fino al 2026 solo l’Inter può prendere la decisione di venderlo. 10 milioni all’anno? Non importa la cifra dell’accordo ma Lautaro oggi è uno dei capocannonieri principi d’Europa quindi servirà un accordo che renda tutti felici”.

L’agente dell’argentino prova anche a dare tranquillità ai tifosi: “Non devono avere paura perché sanno che Lautaro ama l’Inter. Poi certo, la carriera del calciatore è corta e si deve adeguare la sua situazione a quella del mercato. In Italia ci sono giocatori che guadagnano di più e hanno fatto meno di lui. Lautaro è disponibile a trovare un accordo con i nerazzurri ma non di un qualsiasi tipo”.

La preoccupazione dei tifosi nerazzurri

Le parole dell’agente di Lautaro Martinez sono rimbalzate immediatamente sui social scatenano un po’ di ansia tra i fan dell’Inter già messi a dura prova dal cambio di proprietà che desta comunque preoccupazione: “Se la cifra non fosse importante sarebbe inutile ogni tipo di trattativa”, commenta Francesco. Mentre c’è chi è ancora più negativo ed è pronto a salutare: “Questo è già venduto. Pazienza. Verrà ricordato come un grande capitano, sicuramente meglio negli ultimi due anni”. Mentre Mina commenta: “Parla troppo. E’ noi tifiamo sempre l’Inter e poi i giocatori. O firma o va via”.

Barella e Lautaro: le due spine di Oaktree

Non c’è solo il rinnovo di Lautaro Martinez da discutere, ma anche quello di Niccolò Barella che fino a qualche settimana fa sembrava cosa fatta. Il dubbio che hanno i tifosi dell’Inter in questo momento è quello riguardante le intenzioni di Oaktree. La nuova proprietà statunitense che ha preso il posto di Suning a partire da martedì notte ora dovrà tracciare il suo programma. La scelta è ovviamente quella della continuità con Beppe Marotta e Piero Ausilio che saranno i responsabili dell’area tecnica nerazzurra ma saranno decisive le intenzioni della nuova proprietà che se vuole rimanere al comando del club, e non essere solo di passaggio, dovrà dare segnali importanti a cominciare proprio dai contratti di due dei giocatori più rappresentativi.