Una volta formalizzato il passaggio di proprietà nelle mani di Oaktree, subentrata all’ex presidente Steven Zhang, Beppe Marotta lavora per plasmare l’Inter del futuro, nella speranza di regalare a Simone Inzaghi innesti tanto importanti quanto funzionali. In queste settimane, complici le rispettive situazioni contrattuali, sarebbero finiti sul taccuino della dirigenza nerazzurra anche Federico Chiesa e Khephren Thuram. Eletto presidente Marotta non ha perso il vecchio “vizietto”, quello cioè che sia alla Juve che in questi anni all’Inter lo hanno fatto diventare il “re” dei parametri zero.

Chiesa-Inter, tra strategia e concorrenza Roma e Napoli su Chiesa, ma l’agente incontrerà la Juve Inter, Khephren Thuram può arrivare a zero

Chiesa-Inter, tra strategia e concorrenza

Federico Chiesa continua ad essere oggetto del desiderio di tante squadre in Serie A e all’estero. La Juventus continua a non essere convinta di rinnovare il contratto del “figlio d’arte”, attualmente in scadenza nel giugno 2025. Nell’immediato, sul ragazzo classe ’97, ci sono la Roma di Daniele De Rossi e il nuovo Napoli di Antonio Conte, che non hanno mai nascosto la loro stima per un giocatore che sarà protagonista ad Euro 2024 con l’Italia di Luciano Spalletti.

“La Juventus ha intenzione di cedere Chiesa”, ha ribadito sul suo canale YouTube il giornalista di SportMediaset Marco Barzaghi, che al contempo ha registrato un forte interesse dell’Inter per l’ex Fiorentina, ma solo in caso di mancata cessione nell’estate 2024. Chiesa, infatti, diventerebbe un’occasione d’oro a parametro zero, qualora non dovesse lasciare la Continassa nelle prossime settimane. Marotta fiuta il colpo, nonostante il 3-5-2 di Simone Inzaghi e le alterne fortune del calciatore in un attacco a due. “L’Inter osserva, – ha sottolineato Barzaghi, sempre molto vicino alle dinamiche nerazzurre – potrebbe farci un pensierino tra un anno se non trovasse un accordo. Marotta e Ausilio lo apprezzano, non è un segreto”.

Roma e Napoli su Chiesa, ma l’agente incontrerà la Juve

Come detto, per Chiesa c’è la fila. La prossima settimana, l’agente Fali Ramadani sarà in Italia per fare chiarezza sulla situazione del 27enne. Precedenza alla Juventus, con cui è in essere un contratto fino al 30 giugno 2025, ma la società bianconera ha già manifestato la volontà di rinnovare senza ritocchi significativi all’ingaggio, complice il rendimento altalenante del calciatore dopo il grave infortunio al ginocchio. Al momento, Chiesa percepisce 5 milioni di euro all’anno.

Roma e Napoli alla finestra. I giallorossi appaiono in leggero vantaggio, essendosi mossi con alcuni giorni d’anticipo, ma non faranno follie per un giocatore che andrà in scadenza. I partenopei, invece, vogliono sfruttare il fattore Conte, da sempre un grande estimatore di Federico. In un ipotetico 3-4-2-1, con Chiesa da una parte e Kvaratskhelia dall’altra, il club di Aurelio De Laurentiis sarebbe già pronto a puntare lo Scudetto, sfruttando l’assenza dalle coppe europee.

Inter, Khephren Thuram può arrivare a zero

Non solo l’attacco. L’Inter di Beppe Marotta ha intenzione di rinforzare anche la mediana in vista della stagione 2025/26. Dal Nizza, a parametro zero, potrebbe arrivare un altro Thuram, il giovane Khephren, fratello minore di Marcus. Il classe 2001 resta un obiettivo dei rivali della Juventus, che ha preso contatti con l’entourage tempo fa, ma i bianconeri stanno “destinando gli sforzi economici su Koopmeiners, riporta Barzaghi. “Thuram va in scadenza tra un anno con il Nizza, con la famiglia c’è un ottimo rapporto: darebbe fisicità e qualità. La corsa è aperta: se non trova una sistemazione, si può pensare a lui per il centrocampo”, ha precisato il giornalista di SportMediaset. L’Inter potrebbe anticipare la concorrenza e agire prima del tempo, così da assicurarsi un altro componente della famiglia. Con Marcus, del resto, le cose sono andate oltre ogni più rosea aspettativa.