La copertina dell’Inter campione d’Italia è naturalmente di calciatori e allenatore. Dal punto di vista mediatico la scena se la prendono tutta loro, come è normale che sia. Ma alle loro spalle c’è chi lavora affinché possano avere le migliori condizioni possibili per performare. La società, in tal senso, è stata sicuramente eccellente in questo triennio con lo scudetto come traguardo finale di un percorso costruito in maniera corretta. Meriti quindi da ascrivere anche a Marotta, ad Ausilio e a Dario Baccin con quest’ultimo che ha appena firmato il rinnovo.

Dopo Marotta e Ausilio rinnova anche Baccin Prossimo step: blindare i big Il punto su entrate e uscite

Dopo Marotta e Ausilio rinnova anche Baccin

Squadra che vince, non si cambia. La nuova Inter parte dalle conferma della vecchia: in primis in dirigenza dove Beppe Marotta e Piero Ausilio avevano già blindato i propri contratti fino al 2027. Dopo amministratore delegato e direttore sportivo, è arrivata la volta di Dario Baccin di apporre la propria firma su un accordo che lo legherà ancora al team meneghino. Un rinnovo da non sottovalutare dato l’affiatamento dell’uomo mercato con i suoi colleghi dirigenti.

Prossimo step: blindare i big

Non resta ora che attendere gli input societari per capire come rinforzare una rosa che per l’Italia è già buona ma che deve provare a fare qualcosa in più anche oltre confine. Nei giorni scorsi Marotta ha parlato dell’intenzione di trattenere tutti i big già presenti in rosa. Ecco perché si sta già lavorando sui rinnovi di contratto di Simone Inzaghi, di Lautaro Martinez, di Nicolò Barella e di Denzel Dumfries. Tutte pedine, a partire proprio dal tecnico, considerate imprescindibili anche per il nuovo corso.

Il punto su entrate e uscite

Uno dei discorsi più spinosi riguarda proprio Dumfries il cui accordo attuale scade nel 2025. In caso di mancato accordo per il rinnovo la cessione diventa l’unica via per evitare di ripetere quanto accaduto con Milan Skriniar un anno fa. Ricordiamo, poi, che in entrata il Biscione ha già acquistato l’attaccante iraniano Mehdi Taremi e sta sondando il terreno per il portiere brasiliano Bento. Piace molto anche il genoano Gudmundsson, la cui valutazione è però piuttosto alta. In uscita ci sono Sanchez e Audero.