Rafael Nadal sarà ancora una volta a Parigi. La notizia deve ancora essere confermata ma secondo la stampa spagnola il giocatore sarebbe pronto a scendere in campo al Roland Garros. Il quotidiano As rivela che lo spagnolo è pronto a imbarcarsi in questa nuova avventura anche in virtù delle buone sensazioni che ha provato agli Internazionali di Roma.

Nadal “torna a casa”: è pronto per Parigi Scelta Parigi: fondamentali gli Internazionali La rivelazione di Griekspoor

Nadal “torna a casa”: è pronto per Parigi

Si tratta soltanto di un’indiscrezione che però arriva da una fonte piuttosto autorevole come il quotidiano AS. Il maiorchino è tornato nella giornata di domenica nella sua Manacor e negli ultimi giorni si è allenato nella sua Accademia e ora sembra pronto per partire in direzione Parigi. Nel corso delle ultime settimana Nadal ha espresso in più di un’occasione le sue perplessità sulla possibilità di prendere parte al Roland Garros, un torneo a cui è profondamente legato (e che ha vinto 14 volte, ndr) e a cui vuole partecipare solo se ha delle reali possibilità di fare un cammino importante.

Scelta Parigi: fondamentali gli Internazionali

Le rivelazioni della stampa spagnola sulla possibilità di Nadal di partecipare al Roland Garros arrivano a distanza di pochi giorni dall’eliminazione dello spagnolo dagli Internazionali di Roma. Il cammino di Rafa si è interrotto al secondo turno contro il polacco Hurkacz che lo ha battuto nettamente in due set. Ma nonostante l’uscita prematura dal torneo, le indicazioni che il giocatore e il suo team hanno ricavato dalle partite e dagli allenamenti svolti a Roma sono state molto positive. Da un punto di vista fisico, il vincitore di 22 Slam che il prossimo giugno compirà 38 anni, è in condizioni migliori di quanto anticipato dal suo staff e per questo sarebbe arrivata la decisione di provare a fare un tentativo a Parigi.

La rivelazione di Griekspoor

A dare manforte a quanto scrive la stampa spagnola ci pensa anche il giocatore olandese Tallon Griekspoor che nel corso di un’intervista rilasciata a Nos ha rivelato: “Ho ricevuto un messaggio da parte di Carlos Moya che mi chiedeva la disponibilità per andare a Maiorca ad allenarmi. E’ qualcosa di speciale per me perché non ho mai giocato contro Nadal e non mi sono mai nemmeno allenato contro di lui”. Una rivelazione importante perché vuol dire che in vista di Parigi, Nadal e il suo team hanno deciso di alzare il livello e la competitività degli allenamenti.