Nessuna menzione nei comunicati del giorno dopo: stabilite sanzioni e multe, nello specifico per cori di insulti da parte dei rispettivi tifosi sono state multate Fiorentina e Atalanta, rispettivamente di 6.000 e 5.000 euro. Nulla a proposito degli ululati razzisti che hanno colpito Mckennie in Juve-Lazio.

Gli ululati razzisti a Mckennie Mckennie, il comunicato della Juventus La Juve posta su X, il web si scatena

Gli ululati razzisti a Mckennie

I video circolati sul web nella giornata di ieri hanno provocato lo sdegno della tifoseria bianconera: il centrocampista americano, sostituito al minuto 89 della semifinale vinta 2-0 dai bianconeri, è stato oggetto di ululati da parte di alcuni tifosi della Lazio, mentre transitava davanti al settore ospiti dell’Allianz Stadium. Fatto che non ha trovato riscontro in resoconti ufficiali dell’incontro, ma l’impietoso giudizio del web non ha lasciato che la cosa passasse sotto silenzio: se n’è accorta anche la Juventus, infatti, che nella giornata di oggi ha diffuso un comunicato nel quale prende posizione netta sull’accaduto.

Mckennie, il comunicato della Juventus

Juventus Football Club prende atto del video circolato sui social e ripreso da alcuni organi di stampa dal quale emergerebbe l’intonazione di cori di matrice discriminatoria provenienti dal settore ospiti e diretti a Weston McKennie in occasione della sua sostituzione nel corso della semifinale di andata di Coppa Italia, Juventus-Lazio del 2 aprile scorso”. Così la Juventus in una nota. “A seguito, altresì, della conferma dell’accaduto da parte del proprio tesserato, il Club comunica di avere attivato tutte le procedure finalizzate a verificare quanto occorso e a prestare tutta la collaborazione per l’individuazione dei soggetti eventualmente responsabili e, conseguentemente, a prendere i dovuti provvedimenti”, termina il comunicato del club bianconero.

La Juve posta su X, il web si scatena

In seguito, il club ha diffuso anche un’immagine di Mckennie su X, accompagnata dalla didascalia “Never Again“: cosa che ha scatenato i commenti dei tifosi bianconeri, che si scagliano contro le istituzioni del calcio italiano, come Swaffle: “Never again ma intanto la Lega Serie A muta come al solito”. E come Richard: “E adesso vediamo che fa il cosiddetto giudice sportivo“. Mentre Profetorum con amarezza: “Never again però ormai lo leggiamo una volta a settimana. Never again ha più il sapore di until the next time”. E Jack mette il dito nella piaga: “Il problema di questo paese è che bisogna difendersi per forza da soli, sennò col cavolo che le istituzioni intervengono”. E Giovanni senza mezzi termini: “Dovete alzare la voce, usare i social non solo per contenuti comunque divertenti come il “Buongiorno” ma anche per creare quadrato con la tifoseria, sempre più variegata. Serve a costruire l’identità bianconera del presente e del futuro. E da credibilità al brand. Forza Juve”.

Juventus, tifosi scatenati: ecco il motivo