Nato a Messina il 15 marzo 1989, Alberto Santoro – la scelta di Rocchi per questa gara, è arbitro della CAN solo dal 2020. Inizia l’attività arbitrale nel 2005 invogliato anche dal padre ex arbitro; dopo il corso, l’esordio il 3 novembre 2005 in Annunziata-Real Messina del campionato giovanissimi. Arriva nel 2012 in Serie D e ottiene la promozione in Lega Pro dopo tre anni. Nel 2019 viene premiato come miglior arbitro siciliano. Il 1 settembre 2020 viene promosso alla CAN, gruppo di arbitri che dirige in Serie A e B. L’esordio in Serie B arriva il 3 ottobre, nella partita Venezia-Frosinone. Il 7 febbraio 2021 debutta in Serie A, in occasione di Udinese-Hellas Verona, quattordici anni dopo Roland Herberg, l’ultimo arbitro messinese nella massima serie dove però è stato utilizzato poco. Vediamo come se l’è cavata ieri.

I precedenti di Santoro con Lecce e Monza L’arbitro ha ammonito 5 giocatori Lecce-Monza, i casi da moviola

I precedenti di Santoro con Lecce e Monza

Otto i precedenti col Monza, con un bilancio di 5 vittorie e tre sconfitte. Cinque volte aveva incrociato il Lecce con i pugliesi che ne avevano vinto due e pareggiate tre.

L’arbitro ha ammonito 5 giocatori

Coadiuvato dagli assistenti Vecchi e Palermo con IV Ufficiale Collu, al VAR Irrati e all’ AVAR Gariglio, l’arbitro ha ammonito cinque giocatori: 15′ p.t. Colombo (M), 25′ p.t. Oudin (L), 25′ s.t. Izzo (M), 25′ s.t. Krstovic (L), 32′ s.t. Gagliardini (M).

Lecce-Monza, i casi da moviola

Questi gli episodi dubbi. Primo giallo al quarto d’ora, lo becca Colombo per un fallo su Blin. Al 25′ ammonito anche Oudin per un fallo su Akpa Akpro. Al 70′ Santoro estrae il giallo sia per Krstovic che per Izzo. Al 77′ per un fallo su Gendrey, Gagliardini rimedia un’ammonizione pesante che, da diffidato, gli farà saltare la prossima gara. L’episodio chiave al 96′, quando l’arbitro concede un rigore al Monza per un mani di Venuti in area tra le proteste dei pugliesi. Ingenuità del difensore dei salentini, che in un contrasto nel quale viene un po’ sbilanciato, salta col braccio alto e la palla va a impattare proprio lì dopo un tocco sulla sua spalla. L’arbitro fischia ma l’episodio viene visto anche dal Var che non interviene. Santoro non cambia idea, Pessina segna e Lecce-Monza finisce 1-1.