Attimi di grande paura per Jean Onana, Faris Moumbagna e Bamo Meité al ritorno dalla trasferta a Le Havre. I tre giocatori del Marsiglia sono stati infatti vittima di un’aggressione armata mentre si trovavano a bordo delle loro autovetture da parte di alcuni malviventi nel tentativo di rubargli le auto.

Cos’è successo Gli spari sulle auto Per fortuna tutti illesi

Cos’è successo

Stando alle autorità locali, nella notte tra domenica 19 e lunedì 20 maggior mentre facevano ritorno a casa dopo la vittoriosa trasferta contro il Le Havre i tre giocatori del Marsiglia avrebbero sbagliato strada ritrovandosi in un vicolo cieco dove poi è avvenuta l’aggressione dei malviventi.

Gli spari sulle auto

Il primo giocatore a venire aggredito è stato Onana, sulla cui vettura è stato rinvenuto il foro di un proiettile, seguito subito dopo dalla macchina di Moumbagna, colpita da più colpi d’arma da fuoco. L’automobile di Meité che si ritrovava qualche metro più indietro è invece uscita indenne dalla sparatoria.

Per fortuna tutti illesi

Fortunatamente i tre giocatori del Marsiglia sono riusciti a scappare ed evitare conseguenze più gravi. Onana, Moumbagna e Meité sono infatti illesi e in buona saluta, anche se fortemente scioccati. Al momento si indaga ancora sull’avvenuto, anche perché le autorità hanno confermato come queste aggressioni e agguati a personalità pubblica non sono affatto una novità. Anche il Marsiglia sta collaborando con la giustizia per aiutarla a catturare i colpevoli dell’aggressione ai loro tesserati.