Episodio curioso nel corso di Manchester City-Real Madrid, la sfida di ritorno dei quarti di finale di Champions League in programma all’Etihad Stadium. Per molti, la finale anticipata della competizione. Un match diretto da un arbitro italiano, Daniele Orsato. Il fischietto di Schio, tutto sommato, ha ben diretto, lasciando giocare molto di più rispetto agli standard del campionato italiano. Un arbitraggio tipicamente europeo, in linea con la qualità degli interpreti della partita, non bella e spettacolare come quella d’andata, ma comunque palpitante.

Pallonata a Orsato: l’arbitro di Schio colpito all’addome Le parole di Nacho e quelle di Haaland all’arbitro dolorante Web in tilt per il discorso e per la prestazione di Haaland

Pallonata a Orsato: l’arbitro di Schio colpito all’addome

Lo stesso Orsato, però, è diventato suo malgrado protagonista di un episodio curioso, verificatosi al minuto numero 62. In pieno assedio del Manchester City verso la porta del Real Madrid. Proprio su un pallone al limite dell’area di rigore dei Blancos, il fattaccio: Foden tenta la conclusione verso la porta difesa da Lunin, ma è anticipato da Valverde che – del tutto involontariamente – colpisce il fischietto veneto all’addome con una pallonata.

Le parole di Nacho e quelle di Haaland all’arbitro dolorante

Lunghi attimi di incertezza, con Orsato che per qualche secondo si è messo le mani all’addome dopo il violento impatto. Concitate le fasi immediatamente successive. L’arbitro è stato avvicinato da alcuni calciatori delle due squadre. Valverde per il Real e Haaland per il Manchester City i due che, a un certo punto, hanno scambiato qualche parolina col direttore di gara. Il contenuto della conversazione l’ha riferito il bordocampista Prime Alessandro Alciato. Ed è stato piuttosto sorprendente.

Web in tilt per il discorso e per la prestazione di Haaland

“Valverde ha chiesto all’arbitro come si sentisse – ha riportato Alciato – Mentre Haaland gli si è semplicemente avvicinato e ha chiesto: ‘Di chi è il pallone?’. Sembra incredibile, ma è andata proprio così”. Il gioco, per la cronaca, è ripreso col pallone consegnato al Real Madrid. Ma a scatenare i social è stato il ‘cinismo’ di Haaland, che di fronte a un arbitro dolorante non ha trovato di meglio che chiedere se il pallone fosse del City o degli avversari. “Che fenomeno Erling”, il commento di un utente. “Cuore di pietra”. E ancora: “Questo non è freddo, è proprio di ghiaccio”. E infine: “A parte questo episodio, chi l’ha visto? Un fantasma, assolutamente non determinante“.