Lopetegui? No, grazie. Anzi, #Nopetegui. Alla fine l’hanno spuntata i tifosi: non sarà il tecnico spagnolo a dare il via al nuovo ciclo del Milan. La rivolta social ha sortito gli effetti sperati, nonostante fosse tutto definito o quasi con l’ex ct delle Furie Rosse. Al via nuovi casting: si valuta un poker di nomi.

Lopetegui-Milan: tutto fatto? No, decisivo il parere dei tifosi Il Milan riapre i casting per la panchina: i tre nomi per il post Pioli E spunta anche la pista Thiago Motta: è sfida alla Juventus?

Lopetegui-Milan: tutto fatto? No, decisivo il parere dei tifosi

La Gazzetta dello Sport rivela che la dirigenza del Milan ha stabilito i primi contatti con Lopetegui lo scorso dicembre e poi ancora qualche giorno fa, quando era stato praticamente raggiunto un accordo sulla base di un triennale da 4 milioni a stagione. Ma la marea rossonera ha invaso i social rendendo virale l’hashtag #Nopetegui. No secco all’ex ct della Spagna, che ha sì vinto l’Europa League col Siviglia, ma anche steccato al timone del Real Madrid durando solo quattro mesi. E l’ultima esperienza col Wolverhampton (2022/23) non è stata certo memorabile. Pensate: la petizione anti-Lopetegui lanciata da MilanZone, una community di tifosi milanisti, ha raccolto diecimila adesioni in meno di 48 ore.

Il Milan riapre i casting per la panchina: i tre nomi per il post Pioli

Dunque, riparte la caccia a un nuovo allenatore per il dopo Pioli. Secondo la Rosea sono tre i nomi appuntati sul taccuino della dirigenza rossonera, tutti in linea con i parametri del club e abituati a valorizzare i giovani. Si tratta di Mark Van Bommel, ex centrocampista del Milan ora tecnico dell’Anversa con cui ha vinto un campionato in Belgio, Paulo Fonseca, portoghese del Lille ed ex Roma, e, infine, Roberto De Zerbi che, quest’anno, non ha ripetuto l’exploit della scorsa stagione al Brighton. Ipotesi che, però, non infiammano i sostenitori del Diavolo. “Il tifoso vero vuole altro” scrive su X Davidhalf. “Società debole, ridicola, incompetente. Poi Fonseca e Van Bommel sarebbero peggiori di Lopetegui” sostiene Verità Rossonere.

E spunta anche la pista Thiago Motta: è sfida alla Juventus?

Già, secondo il Corriere della Sera il Milan potrebbe decidere di sfidare la Juventus per Thiago Motta. L’italo-brasiliano, che la scorsa estate ha rifiutato la panchina del Napoli fresco campione d’Italia, ha compiuto un autentico capolavoro a Bologna ed è uno degli allenatori più ambiti, anche al di là dei confini nazionali. Ma la vera speranza di molti tifosi è che alla fine la società decida di piazzare il colpo Antonio Conte.