Dopo la deludente stagione conclusa al decimo posto, peggior risultato di sempre per una squadra campione in carica, il Napoli vuole e ripartire e tornare subito ai vertici della Serie A e per farlo ha deciso di andare sul sicuro puntando su un allenatore top come Antonio Conte – che dovrebbe essere ufficializzato nella giornata di domani mercoledì 5 giugno -, il quale avrebbe già chiamato il suo fidato Romelu Lukaku per far parte del progetto.

Conte-Napoli, annuncio atteso per domani Conte chiama Lukaku La richiesta del Chelsea per Lukaku

Conte-Napoli, annuncio atteso per domani

Manca sempre meno per l’ufficialità di Antonio Conte come nuovo allenatore del Napoli per la prossima stagione. L’annuncio è infatti previsto per la giornata di mercoledì 5 giugno, con il tecnico salentino che dovrebbe firmare un contratto da 8 milioni di euro complessivi all’anno fino al 2027 per dare inizio al nuovo ciclo partenopeo dopo la deludente stagione appena conclusa.

Conte chiama Lukaku

Tra i primi obiettivi di Conte per il suo nuovo Napoli ci sarebbe Romelu Lukaku, reduce da una stagione in prestito alla Roma dove ha segnato 21 gol in 47 presenze, di cui 13 in 32 partite di Serie A. Stando a quanto riportato dal Corriere della Sera, il tecnico salentino avrebbe già chiamato Big Rom dicendogli: “Ti aspetto a Napoli con 5 chili in meno”. Affermazione che non sorprende conoscendo le esigenti richieste che Antonio ha sempre fatto ai suoi giocatori.

Se il trasferimento si dovesse concretizzare, i due si ritroverebbero dopo la positiva esperienza all’Inter, quando conquistarono il diciannovesimo scudetto della storia nerazzurra nel 2020/2021. Con Conte Lukaku ha disputato le sue due migliori stagioni in carriera, segnato in quei due anni la bellezza di 47 gol in 72 partite di Serie A e 64 reti in 95 presenze totali.

La richiesta del Chelsea per Lukaku

A ostacolare la trattativa tra il Napoli e Lukaku potrebbe essere la richiesta del Chelsea per l’attaccante belga. Conclusa la sua esperienza alla Roma, Big Rom ha fatto ritorno ai Blues di Londra, che per lasciarlo partire a titolo definitivo chiedono 43 milioni di euro, cifra che aveva fatto desistere i giallorossi dall’idea di provare a trattenerlo e che potrebbe spaventare anche il club di Aurelio De Larentiis, che per il prossimo calciomercato ha messo gli occhi anche su Alessandro Buongiorno, anche lui valutato circa 40 milioni dal Torino.