Doveva essere una giornata di festa per il Napoli e i suoi tifosi, un momento per ricordare l’impresa della scorsa stagione, conclusa con la vittoria del terzo scudetto, ma anche il lancio di “Sarò con te”, il documentario sulla cavalcata tricolore della squadra di Luciano Spalletti, s’è trasformato in occasione di polemica: tanti gli attacchi ad Aurelio De Laurentiis sui social.

Napoli, De Laurentiis assente alla conferenza di “Sarò con te” Napoli, le parole di De Laurentiis nel documentario Napoli, i tifosi contro ADL per il documentario

Napoli, De Laurentiis assente alla conferenza di “Sarò con te”

Non c’è Aurelio De Laurentiis nella conferenza stampa di lancio di “Sarò con te”, il documentario voluto dal presidente del Napoli per raccontare e celebrare l’impresa del terzo scudetto azzurro conquistato nella scorsa stagione. Al Maradona, sede dell’evento, sono presenti il regista Andrea Bosello e l’aiuto Andrea Cini. “Questo non è un film prodotto dal centro media del Napoli, è un film fatto da documentaristi, che hanno avuto libertà assoluta, il presidente ha avuto l’intelligenza di lasciare a noi la libertà creativa. Tutto ciò che vediamo è veramente accaduto. La storia la conoscete, sapete come va a finire, ma il punto di vista è lo spogliatoio, non solo del Maradona o di Castelvolturno, ma sono tanti. C’è anche il pullman che è un altro luogo. Vedrete i pensieri dei protagonisti. E soprattutto di Luciano Spalletti, il protagonista, anche per il carattere peculiare, un carattere di campagna, un contadino come ama definirsi, un uomo di sport. L’altro protagonista è la città, è nelle trame del racconto”.

Napoli, le parole di De Laurentiis nel documentario

Durante la conferenza viene proiettata una parte del documentario con le parole di Luciano Spalletti. “Sono venuto a Napoli per provare a fare qualcosa di straordinario – dice il tecnico in un passaggio del film – , che restasse nel cuore dei napoletani, si è lottato per questo sin dal primo momento senza mai accontentarci”. In un altro estratto, ecco comparire De Laurentiis: “Io non conoscevo assolutamente il gioco del calcio, ma alcuni giocatori più importanti della storia del Napoli li ho portati io – le parole del presidente -. lo stesso Spalletti non l’ha portato il ds, a me era sempre piaciuto per il suo carattere, uno che ha gli attributi”.

Napoli, i tifosi contro ADL per il documentario

Sui social, però, la presentazione di “Sarò con te” si trasforma in una nuova occasione per i tifosi per attaccare De Laurentiis per la deludente stagione post-scudetto. “Stiamo al camposanto e questi pensano al film. Quando passa la nottata?”, commenta amaro Salvatore su X. “Ho spento la diretta web della conferenza dopo 30 secondi: improponibile in questo momento”, aggiunge Frias. “Non vedrò questo film per protesta”, annuncia Biagio. “Niente da fare, ADL pensa prima a intascare e poi alla squadra: prima col mercato sparagnino, ora con questa operazione al cinema. Non si smentisce”, la chiosa di MariusX7.