Era da considerare senz’altro coraggiosa la scelta di Rocchi di affidare un big-match come Napoli-Lazio a Colombo, emergente arbitro comasco con alle spalle già qualche partita importante ma non ancora un top. Ecco come se l’è cavata il fischietto comasco nel match del Maradona vinto dai biancocelesti per 2-1.

Rivedi qui i gol annullati e gli highlights di Napoli-Lazio

Napoli-Lazio, i precedenti di Colombo con le due squadreColombo ha ammonito solo due giocatoriNapoli-Lazio, i casi da moviolaPer Marelli corrette le decisioni dell’arbitro

Napoli-Lazio, i precedenti di Colombo con le due squadre

Per Colombo quella di ieri è stata la quinta volta in carriera con la Lazio: una vittoria e 3 pareggi lo score precedente. Successo arrivato nell’ultima occasione con la vittoria di misura contro la Sampdoria. Le ‘X’ risalgono alla scorsa stagione, 1-1 e 0-0 interni, rispettivamente contro Fiorentina e Udinese, e al 3-3 contro l’Hellas Verona del campionato 2021/2022. Terzo precedente infine con il Napoli: due successi nella scorsa stagione, contro Sassuolo e Atalanta.

Colombo ha ammonito solo due giocatori

Assistito da Mokhtar  e Palermo, con Mariani IV uomo, Di Paolo al Var e S.Longo all’Avar l’arbitro Colombo in Napoli-Lazio ha ammonito due giocatori, entrambi della squadra di Sarri: 26′ Zaccagni (L), 60′ Luis Alberto (L). Recuperi: 2′ pt, 7′ st.

Napoli-Lazio, i casi da moviola

Questi i principali episodi dubbi. Regolari entrambi i gol del primo tempo: non c’è fuorigioco di Luis Alberto sul tacco che ha spiazzato Meret. Il Napoli di Garcia ha reclamato due rigori: prima per un contatto tra Kamada e Kvara e poi al 62′ quando Cataldi anticipa Di Lorenzo e gli frana addosso. Proteste azzurre ma il Var indica una posizione di fuorigioco precedente. Nel giro di quattro minuti vengono annullate due reti ai biancocelesti, entrambe per fuorigioco ed entrambe dopo una segnalazione del VAR. Al 67′ Guendouzi, all’inizio dell’azione offensiva, è oltre la linea di difesa del Napoli prima del passaggio a Zaccagni, il cui gol viene annullato. Al 71′ è  la rete del francese ad essere annullata dopo diversi minuti.

Colombo, tornato a vedere l’azione al monitor del VAR, decide che la posizione di Zaccagni – che è oltre la linea difensiva azzurra – nell’azione è attiva. Zaccagni viene considerato così poiché Di Lorenzo, che poi spazzerà verso l’interno dell’area poco prima che il pallone arrivi a Guendouzi, interviene proprio perché stava inseguendo l’esterno laziale nell’incursione in area.

Per Marelli corrette le decisioni dell’arbitro

A fare chiarezza è Luca Marelli. L’esperto di Dazn parte dai rigore contestati dal Napoli e sostiene che c’erano entrambi ma che l’azione andava fermata per fuorigioco di partenza. Poi sul secondo gol annullato alla Lazio spiega: “E’ sicuramente fuorigioco di Zaccagni sul passaggio intercettato da Di Lorenzo. Colombo ha valutato l’impatto di Zaccagni sull’azione. Decisione al limite, ma gol annullato perché fuorigioco attivo”.