Notte indimenticabile per l’Empoli che batte la Roma e conquista la salvezza in Serie A. Il gol di Niang in extremis, dopo il botta e risposta tra Cancellieri e Aouar, fa esplodere di gioia il Castellani, scrivendo la storia del sodalizio toscano. Infatti, per la prima volta nella sua storia, gli azzurri giocheranno per quattro campionati consecutivi in Serie A. Non c’era ormai nulla per cui lottare per la Roma di De Rossi, che aveva già aritmeticamente chiuso il campionato al sesto posto, con la vittoria dell’Atalanta che gli ha strappato la possibilità di giocare la Champions nella prossima stagione.

La chiave del match Top e flop dell’Empoli Top e flop della Roma Il tabellino

La chiave del match

La voglia e la determinazione dell’Empoli di scrivere la storia. Grande mentalità da parte del club toscano per gran parte della sfida, tranne nella seconda parte del primo tempo dove la Roma è riuscita a venir fuori e a trovare la rete del momentaneo pareggio. Con anima e cuore, gli uomini di Nicola hanno spinto fino all’ultimo trovando in extremis la rete di Niang. Salvezza raggiunta ed esplode di gioia il Castellani.

Rivivi le emozioni di Empoli-Roma

Top e flop dell’Empoli

Cancellieri 6.5: Stop e palla nell’angolino. Cresciuto nella Roma, l’attaccante apre le danze nel match decisivo per la salvezza del sodalizio toscano, centrando il quarto gol in campionato. Prestazione vivace e atteggiamento propositivo. Serve l’assist per il gol decisivo di Niang. Gyasi 6.5: Impeccabile nell’azione dell’1-0 sul pallone in profondità di Bereszynski. Controlla al meglio e serve l’assist al bacio per Cancellieri. (1′ st Walukiewicz 6: Prestazione senza sbavature). Cacace 6.5: Tante azioni personali e di alto livello. Cresce nella ripresa dopo un primo tempo un po’ in ombra. Destro 5.5: L’ex Roma torna titolare ma delude le aspettative. Viene ammonito dopo un brutto fallo ai danni di Zalewski. (1′ st Niang 8: Subentra e decide la gara che vale la salvezza. Scrive la storia). Bastoni 5.5: Non una delle sue gare migliori. (9′ st Fazzini 5.5: Fatica. Non gli lasciano moltissimo spazio).

Top e flop della Roma

Cristante 5: Si fa rubare facilmente la palla da Destro nei primi minuti di gioco. Trova il gol di testa su punizione, ma gli viene annullato per fuorigioco dopo la revisione al VAR. Superficiale. Dybala 5.5: Non la solita Joya. Torna titolare, ma non impatta come suo solito. Di fatto, sbaglia insolitamente anche su varie punizioni. (43′ st Joao Costa ng) Angelino 5.5: Si perde Gyasi nell’azione del gol dell’1-0, ma si fa perdonare con l’assist servito ad Aouar per il gol. Zalewski 6.5: Offre spunti interessanti, procura molti falli e partecipa all’azione dell’1-1. Sicuramente il migliore tra i giallorossi, con numerosi recuperi provvidenziali. (34′ st El Shaarawy ng) Aouar 6.5: Dopo un primo tempo opaco, trova il gol del pareggio nel recupero del primo tempo con un colpo di testa. Grande senso del gol. (24′ st Azmoun 6)

Il tabellino

EMPOLI-ROMA 2-1

EMPOLI (3-5-2): Caprile; Bereszynski (21′ st Caputo), Ismajili, Luperto; Gyasi (1′ st Walukiewicz), Bastoni (9′ st Fazzini), Marin, Maleh (32′ st Cambiaghi), Cacace; Destro (1′ st Niang), Cancellieri. A disp. Perisan, Seghetti, Berisha, Goglichidze, Pezzella, Kovalenko, Zurkowski, Shpendi. All. Nicola.

ROMA (4-3-3): Svilar; Celik, Mancini, Ndicka, Angelino; Bove, Cristante, Aouar (24′ st Azmoun); Dybala (43′ st Joao Costa), Abraham (24′ st Pellegrini), Zalewski (34′ st El Shaarawy). A disp. Rui Patricio, Boer, Karsdorp, Huijsen, Smalling, Diego Llorente, Kristensen, Baldanzi, Pagano, Pisilli, Joao Costa. All. De Rossi.

ARBITRO: Massa di Imperia.

MARCATORI: pt 13′ Cancellieri, 46′ Aouar, 48′ Niang.

NOTE: Ammoniti: Gyasi, Destro, Joao Costa, Niang. Angoli: 4-5 per la Roma. Recupero: 3′ pt; 5′ st.