José Mourinho torna in pista. Lo Special One batte la concorrenza di Stefano Pioli e a sorpresa si accomoda sulla panchina del Fenerbahce. Dunque, nuova avventura in Turchia per il tecnico lusitano ex Roma, attaccato sui social dai tifosi.

Nuova avventura in Turchia per Mourinho: riparte dal Fenerbahce L’ultima sfida di Mou: battere il Galatasaray di Mertens e Icardi Pioggia di critiche su Mourinho: le reazioni dei tifosi

Nuova avventura in Turchia per Mourinho: riparte dal Fenerbahce

Mourinho ha deciso di cedere alla corte del Fenerbahce, approdando così nel campionato turco. Una nuova sfida lontano dai top 5 campionati europei per l’allenatore portoghese, reduce dall’esonero dalla Roma e intenzionato a dare un nuovo slancio alla sua carriera. Già in giornata potrebbe arrivare l’annuncio ufficiale: il club gialloblù di Istanbul era anche sulle tracce di Stefano Pioli, fresco di separazione dal Milan dopo un lustro, ma alla fine la scelta è ricaduta sull’allenatore che guidò l’Inter allo storico triplete del 2009/10.

L’ultima sfida di Mou: battere il Galatasaray di Mertens e Icardi

Il Fenerbahce ha puntato su uno degli allenatori più vincenti della storia ma non più all’apice della carriera per provare a far suo l’eterno duello con i rivali del Galatasaray, che si è laureato di nuovo campione di Turchia. Pensate: ai gialloblù non sono bastati i 99 punti conquistati, perché la squadra in cui militano gli ex italiani Mertens e Icardi ne hanno totalizzati la bellazza di 102. Lo Special One, per il cui arrivo è stato decisivo il direttore sportivo portoghese del club Mario Branco, troverà il gigante bosniaco Edin Dzeko, ma non più Leo Bonucci, che ha annunciato l’addio al calcio.

Pioggia di critiche su Mourinho: le reazioni dei tifosi

Per il lusitano ex Porto, Chelsea e Manchester United due anni di contratto. Intanto sul web i tifosi si scatenano prendendo di mira Mourinho. “Ora non per essere polemico ma la parte di romanisti che lo reputava bollito aveva torto?” scrive su X Venom. “Già sono sereni in Turchia i match, non oso immaginare il prossimo anno” ironizza Luka. “Il Bollito di Setubal” punge Stefano. E, ancora, “Special pensione” rincara Mattia. “Ormai è quella la sua dimensione” sentenzia Bea. Dello stesso avviso anche Domenico: “Un gigante del calcio ma in evidente parabola discendente”. Duro il commento di Federico: “Miracolato, ancora col contratto”.