Mesi dopo le squalifiche comminate a Nicolò Fagioli e Sandro Tonali la Procura Federale della Figc ha deferito quattro calciatori per il caso scommesse: si tratta di Christian Pastina, Francesco Forte, Gaetano Letizia ed Enrico Brignola.

Scommesse, non solo Fagioli e Tonali: quattro calciatori deferiti Scommesse: deferiti Forte, Brignola, Letizia e Pastina Scommesse: l’accusa della Procura Figc

Scommesse, non solo Fagioli e Tonali: quattro calciatori deferiti

Si riapre il filone di inchiesta sulle scommesse nel calcio. Mesi dopo la squalifica del centrocampista della Juventus Nicolò Fagioli da parte della giustizia sportiva della Figc (il giocatore ha finito di scontarla lo scorso 20 maggio) e di Sandro Tonali, fermato dalla Football Association inglese per gli illeciti commessi quando era un calciatore del Milan, altri quattro giocatori sono stati deferiti dalla Procura Federale della Figc.

Scommesse: deferiti Forte, Brignola, Letizia e Pastina

I giocatori interessati dall’indagine della Procura Federale sono Francesco Forte dell’Ascoli, Enrico Brignola del Catanzaro, Gaetano Letizia della Feralpi Salò e Christian Diego Pastina del Benevento. Tutti loro sono stati deferiti dal procuratore federale al Tribunale Federale Nazionale–Sezione Disciplinare per la violazione dell’articolo 4, comma 1, e per la violazione dell’articolo 24, commi 1 e 2, del Codice di Giustizia Sportiva.

Scommesse: l’accusa della Procura Figc

Il deferimento di Forte, Brignola, Pastina e Letizia è scattato dopo che la Procura Figc ha ricevuto una segnalazione dalla Procura della Repubblica di Benevento. I quattro, si legge nella nota degli inquirenti della Federcalcio, sono stati deferiti “per aver effettuato – quantomeno dalla stagione sportiva 2021/22 e nella stagione sportiva 2022/23 – scommesse – direttamente o per interposta persona sia presso soggetti autorizzati che presso soggetti, e piattaforme, non autorizzati a riceverle – aventi ad oggetto risultati relativi ad incontri ufficiali organizzati nell’ambito della FIGC e di campionati di calcio professionistici stranieri”.

In comune tra i quattro c’è la militanza nel Benevento nelle due stagioni indicate dalla Procura, eccezion fatta per Brignola che nell’estate 2022 lasciò il club campano per trasferirsi al Cosenza.