Il successo di ieri del Venezia sulla Cremonese nel ritorno della finale dei playoff di B ha cancellato l’ultima X sul quadro della serie A. Definite tutte e 20 le squadre che parteciperanno al prossimo campionato che prenderà il via nel weekend tra il 17 e il 18 agosto. Al posto delle retrocesse Salernitana, Sassuolo e Frosinone sono salite nel massimo campionato Parma (come vincitore del torneo cadetto), Como (secondo classificato) e Venezia (vincitrice dei playoff) ma le novità saranno anche in panchina dove si prevedono diversi cambi.

Tutte le prossime panchine in Serie A 2024-25 Inter – Inzaghi (confermato) Milan – Fonseca? (nuovo) Juventus – Thiago Motta? (nuovo) Atalanta – Gasperini (confermato) Bologna – Italiano? (nuovo) Roma – De Rossi (confermato) Lazio – Tudor? (confermato) Fiorentina – Palladino? (nuovo) Torino – Vanoli? (nuovo) Napoli – Conte? (nuovo) Genoa – Gilardino (confermato) Monza – Baroni? (nuovo) Verona – Pippo Inzaghi? (nuovo) Lecce – Gotti (confermato) Udinese – Cannavaro? (confermato) Cagliari – Paulo Sousa? (nuovo) Empoli – Nicola (confermato) Parma – Pecchia (confermato) Como – Fabregas (confermato) Venezia – Di Francesco? (nuovo)

Tutte le prossime panchine in Serie A 2024-25

Queste le situazioni degli allenatori squadra per squadra, partendo dai campioni d’Italia.

Inter – Inzaghi (confermato)

Dopo la vittoria dello scudetto e un campionato dominato, Simone Inzaghi resterà alla guida dell’Inter. A breve anche il rinnovo con adeguamento del contratto.

Milan – Fonseca? (nuovo)

Non ci sarà più Stefano Pioli sulla panchina del Milan. Trovato l’accordo per la risoluzione del contratto. In pole per distacco per sostituirlo c’è l’ex Roma Paulo Fonseca (staccato van Bommel) che però non convince i tifosi.

Juventus – Thiago Motta? (nuovo)

Dopo la traumatica separazione con Massimiliano Allegri, con tanto di coda giudiziaria, la Juventus ha scelto Thiago Motta, che ha già detto addio al Bologna. Manca soltanto la firma sul contratto che dovrebbe arrivare entro le prossime due settimane.

Atalanta – Gasperini (confermato)

Era stato tentato di andar via dopo il corteggiamento del Napoli ma Gian Piero Gasperini resterà all’Atalanta e a breve verrà ufficializzata l’intesa sul rinnovo di contratto.

Bologna – Italiano? (nuovo)

Cambia anche il Bologna dopo la storica qualificazione in Champions League, via Thiago Motta in pole c’è Vincenzo Italiano che è al momento davanti a Maurizio Sarri ed Eusebio Di Francesco.

Roma – De Rossi (confermato)

Dopo l’esonero di Mourinho si è guadagnato sul campo la conferma Daniele De Rossi, che doveva essere solo un traghettatore. Nonostante la mancata qualificazione in Champions League, l’ex centrocampista si è conquistato il rinnovo (triennale).

Lazio – Tudor? (confermato)

Nonostante i dissidi degli ultimi giorni dovrebbe rimanere in biancoceleste Igor Tudor, arrivato dopo le dimissioni di Sarri e legato alla Lazio fino al 2025. L’alternativa in caso di divorzio è l’ex bomber Klose.

Fiorentina – Palladino? (nuovo)

Sarebbe stata la finale di Conference League persa con l’Olympiacos, a detta del ds Pradè, il motivo del divorzio dei viola con Italiano, ufficializzato ieri. Per prendere il suo posto, al momento Raffaele Palladino è avanti ad Alberto Aquilani nella corsa.

Torino – Vanoli? (nuovo)

Il Torino e Ivan Juric si separano dopo il nono posto in campionato. Al posto del croato dovrebbe arrivare l’attuale allenatore del Venezia Vanoli.

Napoli – Conte? (nuovo)

Dopo la stagione terribile con tre tecnici a busta paga (Garcia, Mazzarri e Calzona) Aurelio De Laurentiis è al lavoro per trovare il suo sostituto. Si sta definendo l’accordo con Antonio Conte, a giorni (o a ore) l’ufficialità.

Genoa – Gilardino (confermato)

Dopo l’ottimo campionato appena concluso, Alberto Gilardino ha rinnovato il proprio contratto con il Genoa e resterà alla guida dei rossoblù anche per la prossima stagione.

Monza – Baroni? (nuovo)

Con lo scontato addio di Raffaele Palladino sulla lista del Monza ci sono Alessandro Nesta e Marco Baroni che lascerà il Verona.

Verona – Pippo Inzaghi? (nuovo)

Dopo una spettacolare salvezza conquistata, Marco Baroni lascia. Due i nomi caldi per sostituirlo. l primo è quello di Filippo Inzaghi, reduce dall’esperienza fallimentare nella Salernitana. Il secondo è quello di Alessio Dionisi, reduce anch’egli da un esonero con il Sassuolo

Lecce – Gotti (confermato)

Arrivato nel corso della stagione al posto di D’Aversa, Luca Gotti si è conquistato la conferma. L’allenatore aveva firmato un contratto annuale con rinnovo automatico in caso di salvezza e sarà quindi l’allenatore del Lecce anche nella prossima stagione.

Udinese – Cannavaro? (confermato)

Conquistata la salvezza all’ultima giornata con Fabio Cannavaro in panchina, resta ora da definire il futuro. Il contratto dell’ex difensore con l’Udinese è scaduto il 30 giugno, al momento l’idea è di confermarlo ma Pozzo ci sta pensando ancora.

Cagliari – Paulo Sousa? (nuovo)

Claudio Ranieri ha detto addio al Cagliari e non allenerà più nessun club. Al posto dell’ex Leicester, il club sardo valuta vari profili: Juric (ipotesi complicata), Vivarini o Paulo Sousa.

Empoli – Nicola (confermato)

Dopo aver centrato un’incredibile salvezza nei minuti di recupero dell’ultima partita, Davide Nicola resterà alla guida dell’Empoli anche nella prossima stagione. Il contratto dell’allenatore si è infatti rinnovato automaticamente con la permanenza in Serie A.

Parma – Pecchia (confermato)

Anche nella prossima stagione il Parma sarà guidato da Fabio Pecchia, l’allenatore che ha portato il club emiliano in Serie A dopo alcune stagioni in B.

Como – Fabregas (confermato)

Tornato in Serie A dopo più di 20 anni, il Como ripartirà da Cesc Fabregas. L’ex centrocampista avrà presto il patentino da allenatore e sarà lui a guidare il club lombardo nella prossima stagione.

Venezia – Di Francesco? (nuovo)

Se come sembra Vanoli andrà via i neopromossi lagunari dovranno cercare un altro tecnico ma è presto per dire chi potrebbe essere. Tutto era legato all’eventuale serie A, concretizzatisi solo ieri sera. Circolano per ora i nomi di Eusebio Di Francesco, fresco di retrocessione con il Frosinone dopo un campionato in cui ha lasciato una buona impressione a livello di gioco e lancio dei giovani e Luca D’Angelo.