Arrivano notizie rassicuranti da parte di Paolo Bertolucci sulle condizioni fisiche di Jannik Sinner in vista del prossimo Roland Garros, dove il tennista altoatesino potrebbe scavalcare Novak Djokovic in classifica e diventare il primo italiano nella storia a salire sul tetto del ranking.

Il problema all’anca di Sinner Le parole di Bertolucci Duello con Djokovic per la vetta del ranking

Il problema all’anca di Sinner

Jannik Sinner è stato obbligato a ritirarsi prima da Madrid e poi a rinunciare agli Internazionali BNL d’Italia per un problema all’anca che sembra essersi trascinato dall’inizio della stagione su terra rossa a Montecarlo. Una brutta notizia per tutti i tifosi italiani che erano pronti a sostenere dal vivo il loro beniamino a cui ha fatto seguito la grande preoccupazione in vista del Roland Garros, dove la presenza dell’altoatesino è tuttora incerta, anche se dopo le parole di Paolo Bertolucci sembra che si possa essere ottimisti a riguardo.

Le parole di Bertolucci

Queste le parole di Bertolucci a Sky Tennis Show: “Le notizie provenienti da Torino fanno trasparire dell’ottimismo. L’impressione è che tutto proceda per il meglio e prossimamente, con il consenso dei medici, riprenderà la racchetta in mano. Di sicuro però c’è questo: da adesso in avanti non daranno più retta a Jannik (ride), che vorrebbe sempre scendere in campo, ma sarà lui ad ascoltare più l’opinione del team e dei medici. Se tutto andrà come ci si augura e risponderà agli allenamenti nel modo corretto, allora andrà al Roland Garros. Non sarà al top dato che comunque sono due settimane che non può allenarsi ma l’importante è ritornare in campo. Se deve diventare numero uno, è giusto che succeda in campo”

Duello con Djokovic per la vetta del ranking

Al Roland Garros Sinner si giocherà con Novak Djokovic la vetta del ranking, posizione che in realtà Jannik potrebbe ricoprire anche senza scendere in campo – a patto che Nole non si spinga in finale. Scendendo in campo a Parigi l’altoatesino avrebbe però il destino nelle sue mani e non dovrebbe nemmeno preoccuparsi del percorso del serbo visto che i due saranno agli estremi opposti del tabellone e di conseguenza potrebbero incontrarsi solo nell’atto conclusivo, quando quindi Sinner sarebbe già matematicamente certo del n°1 ATP.