Il giorno dopo il ritiro dal Masters 1000 di Madrid, dove avrebbe dovuto affrontare Felix Auger-Aliassime nei quarti di finale, Jannik Sinner ha già dato inizio all’operazione Roma. Il rosso di San Candido vuol essere protagonista nel “torneo di casa”, il “quasi Slam” della Capitale: sa quanto conta la sua presenza per tutto il movimento e quale spinta ulteriore alla crescita del tennis darebbe un suo eventuale successo. Proprio per questo, l’input è stato chiaro sin dall’inizio, sin da quando – dopo il ko nella semifinale di Montecarlo con Stefanos Tsitsipas – Jannik aveva indicato le priorità a breve termine: Roma, appunto. E naturalmente Parigi.

Sinner, ritiro a Madrid per essere al top agli Internazionali Riposo, fisioterapia e allenamenti: Jannik si prepara per Roma Ranking Atp: Sinner a poco più di mille punti da Djokovic

Sinner, ritiro a Madrid per essere al top agli Internazionali

Madrid doveva essere un valido allenamento: e lo è stato. I piani erano di disputare due o tre partite di buon livello: sono stati rispettati. Dopo la netta vittoria sull’amico Sonego, Sinner ha penato un po’ contro Kotov e ha perso un set con Khachanov. In entrambe le circostanze ha chiuso alla grande, ma si è accesa una spina rossa – il dolore all’anca – che lo ha indotto a non forzare. Di concerto col suo staff, ha deciso che la cosa migliore era fermarsi, proprio per non compromettere i tornei a cui tiene di più: gli Internazionali e il Roland Garros. In entrambi i casi proverà ad arrivare fino in fondo. Sei partite a Roma, sette a Parigi.

Riposo, fisioterapia e allenamenti: Jannik si prepara per Roma

Le sensazioni, almeno a quanto filtra, sono positive. Il dolore all’anca destra non è particolarmente intenso e il programma messo a punto dal suo fisioterapista, Giacomo Naldi, è mirato a farlo tornare al top in pochi giorni. Sinner resterà a riposo fino a sabato, poi il volo a Roma e i primi allenamenti al Foro Italico fissati per l’inizio della prossima settimana. In mezzo tanta fisioterapia e gli accertamenti di rito per essere certi che non ci sia nulla che non va. La buona notizia è che il suo debutto nel torneo romano non avverrà prima di venerdì 10. Al più tardi, sabato 11 maggio. C’è tutto il tempo, insomma, per lavorare in palestra e in sala massaggi.

Ranking Atp: Sinner a poco più di mille punti da Djokovic

Intanto si lavora pure per scalzare Novak Djokovic dalla posizione numero 1 del ranking ATP. Al momento ci sono 1130 punti di distacco tra Jannik e Nole, gap che si accorcerà di un altro pochettino alla vigilia degli Internazionali per i risultati dell’anno scorso: Sinner si fermò agli ottavi (ko al terzo set contro Cerundolo), Djokovic ai quarti (superato da Rune). In ogni caso il serbo manterrà più di mille punti di vantaggio sull’italiano, quindi l’eventuale sorpasso non arriverà tra i campi in terra rossa del Foro Italico. Potrebbe però essere soltanto rinviato di qualche settimana, al Roland Garros. Jannik lavora per riuscirci.