Jannik Sinner è il nuovo numero 1 del tennis mondiale. Ad anticipare il giorno di un’incoronazione ormai scritta da tempo, il ritiro forzato di Novak Djokovic dal tabellone del Roland Garros. Un’evenienza favorevole a Jannik, ma che l’icona del tennis azzurro, Nicola Pietrangeli, dimostra di non gradire oltremodo, con dichiarazioni che scatenano la bufera sui social.

Sinner nuovo numero 1 del tennis mondiale Il forfait di Djokovic anticipa il destino La delusione di Pietrangeli L’avvertimento a Sinner Bufera social su Pietrangeli

Sinner nuovo numero 1 del tennis mondiale

Atteso con ansia da mesi, il fatidico giorno è finalmente arrivato: Jannik Sinner è sul tetto del tennis mondiale. Per la prima volta nella storia, il numero 1 del ranking ATP è italiano. Un traguardo inseguito e voluto con forza, volontà, talento e grande consapevolezza nel saper scegliere al meglio le tappe del proprio percorso, ma arrivato un po’ a sorpresa dopo il netto successo sulla terra di Parigi contro il bulgaro Grigor Dimitrov.

Il forfait di Djokovic anticipa il destino

Un percorso che, alla fine, ha necessitato di una piccola – quasi ininfluente – spinta, con il ritiro del re del tennis degli ultimi anni, Novak Djokovic, costretto ad alzare bandiera bianca prima dei quarti di finale del Roland Garros contro Casper Ruud. Un Nole che abdica a causa del problema al ginocchio accusato nel secondo set contro Franciso Cerundolo, ma che non gli ha comunque impedito di avere la meglio sull’argentino.

La delusione di Pietrangeli

Sulla notizia di giornata è intervenuta anche la leggenda del tennis italiano, Nicola Pietrangeli che, proprio sulle modalità di conquista del primato da parte di Jannik, dimostra di avere un po’ di amaro in bocca. Intervistato da LaPresse, Pietrangeli spiega: “Era arrivato il momento, ma peccato che non abbia potuto conquistare questo traguardo giocando contro Djokovic, battendolo. Sarebbe stato più bello ancora, ma va bene così. È una bella notizia“.

Poi, sul traguardo storico di Sinner, Pietrangeli aggiunge: “Arrivare al numero 1 del ranking è un po’ come vincere il titolo olimpico. Già da qualche tempo, Sinner dava l’impressione di essere il numero uno. Djokovic l’ho visto miracolato in due incontri di fila. Non era da lui arrivare ai cinque set due volte, si vedeva che era stanco…”.

L’avvertimento a Sinner

Infine, sul futuro di Sinner e sulla possibile durata del suo “regno”. Pietrangeli sentenzia: “È sulla buona strada, un’ottima strada. Detto ciò, dipende tutto dal suo fisico, perché l’anca non sembra farlo soffrire troppo, ma resta una brutta bestia. Jannik, però, ora deve stare attento, perché, come in quei film dove c’è il ricercato, è diventato il giocatore da battere“.

[iol_placeholder type=”social_twitter” url=”https://twitter.com/janniksin/status/1798040250922782853″ profile_id=”janniksin” tweet_id=”1798040250922782853″/]

Bufera social su Pietrangeli

Le dichiarazioni di Pietrangeli fanno in pochi minuti il giro del web e il “popolo di Sinner” non perdona. Tra gif, immagini, meme e video, c’è chi posta un edificio in fiamme scrive: “ma colleghiamoci con casa Pietrangeli“, o ancora, chi commenta: “Sinner è il nuovo numero 1 al mondo! Nicola Pietrangeli:”, allegando lo scatto del famoso malore occorso a Silvio Berlusconi durante un comizio.

Qualcuno azzarda: “Pietrangeli: “Io sono stato numero 0”“, e poi: “Pietrangeli è stato invidioso tutta la vita”, e chi, infine, diplomaticamente suggerisce: “Signor Pietrangeli, getti l’ascia di guerra e riconosca che Sinner è il miglior tennista italiano della storia, grazie! E buona vita!”