Di belle donne se ne intende. Quand’era una star del tennis, e anche dopo aver smesso, Adriano Panatta ha vissuto relazioni famose e coinvolgenti, appassionanti, intense. Chi meglio di lui, insomma, per un giudizio disincantato su una delle coppie più “discusse” del panorama sportivo italiano: Matteo Berrettini e Melissa Satta. Il campione e la showgirl, bellissimo lui e bellissima lei. Una coppia esplosiva, anche se molto chiacchierata. Per qualcuno, addirittura, alla base degli ultimi insuccessi e dei problemi fisici del bel Matteo ci sarebbe proprio Melissa. Da non credere. Eppure non sono pochi, purtroppo, quelli che ci credono davvero.

Love story Berrettini-Satta, ora parla Panatta L’intervento in difesa di Matteo e Melissa Panatta e la spiegazione degli infortuni di Berrettini

Love story Berrettini-Satta, ora parla Panatta

Tra questi non c’è “Adrianone” Panatta, che in un’intervista concessa a Il Riformista ha parlato a lungo e diffusamente della love story, schierandosi apertamente contro gli haters e a favore dell’amore. “Lasciateli stare”, l’invito categorico dell’ex campione.

Secondo me lui non fa niente di particolare, che torto è quello di avere una bella e conosciuta ragazza? Non credo ci sia niente di male. Per quale motivo bisogna pensare che una bella ragazza famosa possa far male e invece la classica studentessa sia meno pericolosa? Intanto le donne non hanno mai fatto male a nessuno.

L’intervento in difesa di Matteo e Melissa

Una vera e propria difesa a spada tratta del diritto di Berrettini di scegliersi la fidanzata che gli pare e della stessa Satta di non essere additata come “colpevole” dei problemi fisici del compagno.

Credo che lui debba fare la sua vita, non devo dargli nessun consiglio, so che stanno molto bene insieme per cui vivono questa loro storia in maniera tranquilla, è normale che siano un po’ sotto i riflettori ma questo viene da sé.

Panatta e la spiegazione degli infortuni di Berrettini

Gli infortuni di Berrettini, insomma, non derivano certo dagli strapazzi del suo rapporto con l’ex velina. Panatta ha una spiegazione di tipo tecnico, che dovrebbe sgombrare definitivamente il campo da equivoci e cattive interpretazioni:

Lui i problemi non ce li ha certamente per il suo rapporto sentimentale con la Satta, purtroppo ha avuto vari tipi di infortuni perché ha un gioco che si presta, gioca in una maniera molto strappata, molto violenta. Probabilmente ha qualche parte del corpo più fragile, tipo le caviglie o gli addominali. Quando inizi a farti male più di una volta sullo stesso punto poi è difficile recuperare. Lui comunque ha 27 anni, è nel pieno della forza.